Ingegneria dei sistemi

 

Le aziende del territorio ALCOTRA lamentano una carenza di ingegneri da assumere nel campo dell’ICT e dell’ingegneria dei sistemi.

La globalizzazione “impone che i corsi universitari, un particolare quelli ad alti contenuti tecnologici siano internazionali e con un ottimo ranking. Questo porta i corsi universitari a cercare sia percorsi internazionali a titolo congiunto o a doppio titolo, sia, a livello nazionale, a consorziarsi per avere indici di qualità migliori”.

La sfida di questo progetto è quella di impostare le basi per definire sul territorio delle regioni ALCOTRA un inizio di Silicon Valley dell’Ingegneria dei sistemi, che sia attraente sia per la formazione di giovani del territorio che di giovani provenienti da altre regioni europee ed internazionali”.

 

L’ingegneria dei sistemi complessi “studia l’interazione e il controllo di diversi agenti nel compiere azioni” – “le applicazioni sono molto varie e spaziano dalla meccatronica, alla guida automatica, alla sicurezza ferroviaria, alla modellazione di flussi turistici, alla modellistica del traffico urbano”.

 

Ingegneria dei sistemi a livello accademico

L'ingegneria dei sistemi è stata per molto tempo considerata come una estensione dei corsi di ingegneria, soprattutto per quanto riguarda l'ambito dell'ingegneria industriale. Negli ultimi anni tuttavia è divenuta una vera e propria disciplina e sempre più Università stanno creando corsi ad hoc per poter rendere disponibile un percorso di studi interamente dedicato.

 

Responsabile di progetto

Professor Roberto Sacile

Sede dipartimento

DIBRIS - C.F./P.IVA 00754150100

Viale Causa, 13 - 16145 Genova - Italia

Contatti

syse2021@unige.it